Sito Web Del Professore Michele Renato Piancone

1964 2014



Sito Web Del Professore Michele Renato Piancone


50 anni di cardiologia


Appuntamenti

<< Set 2020 >>
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930


Interviste
Menu

Links

Search


I piu' letti


Forame Ovale Pervio

Che cos’è?

E’ il persistere dopo la nascita di una comunicazione (Forame Ovale) tra l’atrio destro e l’atrio sinistro del cuore, necessaria durante la vita...

..
Leggi tutto


Domenica 20/09/2020 - ore 19:29


 

Renato  Michele  Piancone  è nato a Torremaggiore il  26 agosto 1940.

La sua attività clinica e di studio è stata incentrata per molti decenni sulla assistenza ai malati di cuore e in particolare sulla diagnosi e la terapia delle Aritmie Cardiache e sulla terapia delle Sindromi Coronariche Acute.

E’ stato uno dei pionieri della Elettrostimolazione in Puglia e nel 2003 il primo ad organizzare nell’Italia centro-meridionale, a San Severo, nell’Area del Gargano e dell’Alto Tavoliere, un modello assistenziale per la terapia dell’Infarto miocardico sul Territorio, incentrato sulla Trombolisi preospedaliera.

Formazione Universitaria

Nel 1958  conseguito il Diploma di Maturità Classica presso   il Liceo “Nicola Fiani” di Torremaggiore  si iscrive all’Università  di Napoli dove nel 1964 si laurea a pieni voti in Medicina e   Chirurgia e nel 1965  consegue l’Abilitazione alla Professione di  Medico Chirurgo. Nel 1966 si specializza in Cardiologia e nel 1970 in Medicina Interna presso l’Università di Torino.  Nel 1972 si specializza in Malattie infettive presso l’Università  di Napoli.

Attività Professionale

L’Esperienza all’Ospedale “ San Giacomo”. Nel 1966 è assunto all’Ospedale “San Giacomo “di Torremaggiore con la qualifica di Aiuto Medico. Nel 1972 assume l’incarico di Primario Medico, riorganizza la Divisione di Medicina Interna creando una Sezione aggregata di Cardiologia con Unità Coronarica e da avvio  alla attività di Elettrofisiologia e Impianti di pacemaker. Negli anni ottanta organizza un sistema di Telecardiologia che collega con l’Ospedale le postazioni di Guardia Medica dei comuni del Gargano in modo da poter registrare sul territorio l’ECG e offrire ai Medici dell’Emergenza territoriale il supporto specialistico attraverso il Teleconsulto.

Agli inizi degli anni ’90  chiede e ottiene che l’Ospedale  sia dotato di una pista per elicotteri per poter effettuare per mezzo della Eliambulanza il trasporto  dei  cardiopatici acuti dal territorio della USL e dal Gargano alla Unità Coronarica di Torremaggiore.

L’Esperienza all’Ospedale “ Masselli Mascia.  Nel 1999 è  nominato Direttore della Struttura Complessa di Medicina Interna-Servizio di Cardiologia dell’Ospedale”Masselli-Mascia di San Severo . Alla fine del 2003, nello stesso Ospedale, fonda  la Struttura Complessa di Cardiologia-Unità Coronarica-Riabilitazione Cardiologica   della quale resta Direttore fino al 2010. Durante tale periodo da avvio  alla Elettrostimolazione e agli impianti di pacemaker e di defibrillatori effettuando interventi fino ad allora mai praticati in quell’Ospedale.Dà sviluppo e organizzazione al reparto  cardiologico con l’istituzione di una Unità Operativa di Telecardiologia collegata ininterrottamente  coi vari reparti degli Ospedali di San Marco in Lamis, San Severo e Torremaggiore e con tutte le postazioni del 118 ed i Punti di Primo Intervento territoriali favorendo la integrazione dei Medici e degli Infermieri dell’Emergenza Territoriale con i Cardiologi e gli Infermieri della Cardiologia-UTIC  di San Severo con l’impiego della Telecardiologia e del Teleconsulto offrendo in tal modo la possibilità di consulenze cardiologiche e la registrazione dell’ECG “on line”. Tale rete assistenziale rende  possibile  la terapia dell’Infarto miocardico sul Territorio della ASL FG, mediante la Trombolisi preospedaliera  (“Modello San Severo”).

 Lo sviluppo dell’ attività cardiologica lo porta ad istituire  una Unità Operativa di Aritmologia-Elettrofisiologia-Impianti di Pacemaker-ICD e successivamente una Sala di Emodinamica rendendo possibile nella Cardiologia dell’Alto Tavoliere la esecuzione di coronarografie, l’impianto di Stent e l’Angioplastica Primaria nell’Infarto acuto del miocardio.

 

Ha organizzato la Struttura Cardiologica di San Severo secondo un assetto definitivo comprendente la Sezione di Emodinamica e le Unità Operative Semplici di Unità Coronarica, Elettrofisiologia-Aritmologia-Impianti di Pacemaker, Telecardiologia, Riabilitazione Cardiologica, Ospedalizzazione Domiciliare.

Nel 2009 è  nominato Direttore del Dipartimento di Cardiologia della ASL FG e nello stesso anno  istituisce il Corso Annuale Dipartimentale di Formazione per Infermieri di Cardiologia”.

Attività di Docente

E’stato Professore a contratto presso le Scuole di Specializzazione in Cardiologia delle Università di Ancona (Insegnamento integrativo di Terapia delle Aritmie cardiache) e di Foggia.

Ha diretto La Scuola per Infermieri  “Padre Pio” di Torremaggiore presso la quale è stato docente di Patologia Medica e di Cardiologia dal 1981 al 1995.

E’ un convinto sostenitore dell’importanza del ruolo assistenziale del personale di nursing nell’ambito della équipe medico-infermieristica.

Pubblicazione

E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali e internazionali, di due testi di Cardiologia: Terapia delle Aritmie Cardiache (De Feo Roma 1980) e Diagnosi e Terapia delle Aritmie (Piccin Padova 1989) e del manuale La Trombolisi Preospedaliera (Momento Medico Salerno 2007).

Altre Attività

Ha ricoperto per un triennio l’incarico di Presidente della Sezione Apulo-Lucana della Società Italiana di Cardiologia.

E’Socio dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, della Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione, della Società Italiana di Ecografia Cardiovascolare.

Ha fondato e diretto la rivista Annali di Medicina e Chirurgia.

Ha organizzato numerosi Convegni e Corsi di Formazione  ed è stato Moderatore e Relatore in numerosi Congressi.

E’ Iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Regione Puglia.

 E’ il fondatore e Presidente della Associazione per la Lotta alle Malattie del Cuore (Onlus) .

Onorefincenze

Il 2 giugno 1983  è  stato insignito dal Presidente della Repubblica Pertini del grado onorifico di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (El.Naz. N.32527 Serie III)

<< Indietro

 

?>